martedì 7 febbraio 2012

Simone Capuzza SCRIVE

Salute (ironia).
Sono un Animatore di Comunità presso un Centro per Disabili di Grosseto e cara sig.ra Tiziana dico
"disabili" non "diversamente" abili,
perchè è decisamente meno ipocrita.
Il suo è un commento da ipocrita.
Esprimo tutta la mia solidarietà verso Massimiliano Verga, Uomo saggio e degno di rispetto.

RISPOSTA

Caro Simone
il fatto di lavorare presso un centro di disabili non ti permette di crederti"l'arrivato"
Il tuo e' un lavoro che spero che tu svolga con serieta'
Non so a quale risposta tu ti stia attaccando ma non ho mai pensato che esista un mondo dei disabili e una poossibile targa che li etichetti tutti.
Ci sono tante persone con problematiche tutte differenti.lo stesso Verga dice che spesso incontrando altri ragazzini con altri problemi torna a casa pensando che gli sta bene Moreno.
Chiaro e' il padre e nonostante le grandi traversie ama suo figlio.
Cerchiamo di non giocare con le parole e tu ringrazia il cielo della presenza dei nostri figli perche' saresti forse ancora in giro a cercar lavoro.
Mi trovo alla lega del filo d'oro circondata da molti ragazzi e ragazze con grandi difficolta' siamo immersi nella neve e bloccati in casa abbiamo il tempo di leggere mentre i nostri ragazzi fanno un lavoro di tre settimane con
gli specialisti.
Il libro di Verga l'ho messo nel salotto e lo stanno leggendo le altre mamme.
Non so se tu lo abbia letto o dal tuo piedestallo mandi commenti generici e lodi l'autore senza conoscere cio' che ha scritto.
Da nessuna parte del mio blog leggi che cio' che ha scritto e' condannabile anche perche' e' giusto rispettare l'opinione di tutti soprattutto di chi si gioca tutto il quotidiano tutta la vita con il proprio figlio.
Forse tu sei l'unico terapista che lavori per la gloria e rinunceresti immediatamente a proposte di lavoro piu' retribuite per stare accanto ai nostri figli?se si mandami la foto che la pubblico!!!!!!Noi genitori di ragazzi differenti dalla norma speriamo solo di incontrare tecnici che almeno svolgano con serieta' il loro lavoro.
Per mandare i nostri figli in centri residenziali dobbiamo essere proprio arrivati allo stremo delle nostre forze!!!!
Ti rendi conto di cosa succede in molti istituti !!!!!! Verga chiede scusa al figlio perche' non ha intrapreso la lotta per inserirlo in una scuola normale.!!!!Non so se condividi quindi tutto cio' che scrive l'autore.
Basta!!!!!! pensare che chi racconta esperienze diverse(da cio' che racconta l'autore) con il proprio figlio sia solo gente di sacresia o perbenisti.
Ritengo rispettabili tutte le fatiche dei genitori. assurdi invece i commenti fatti da chi crede di conoscere questo mondo solo perche' ha frequentato qualche anno di scuola riempiendosi di tante teorie e spesso incapaci di guardare ed accogliere la persona che gli si presenta.Fortunatamente i nostri figli come Moreno riconoscono al volo le persone di cui non fidarsi!!!!!!


Posta un commento