sabato 18 giugno 2011

CACCIA ALL'AFORISMA



CACCIA ALL'AFORISMA: GKC, L'HA DETTO O NON L'HA DETTO?

Gira da tempo una frase straordinaria di Chesterton che è, oggettivamente, assolutamente chestertoniana quanto allo spirito. "La vita è la più grande delle avventure, ma solo l'avventuriero lo scopre". Sennonché, cerca che ti ricerca, non si riesce a trovarne la fonte esatta. La frase è usata per feste, l'ha citata un cardinale, nel web è reperibilissima. Ma anche wikiquote, che pure la riporta, segnala che manca la fonte. Un'educatrice, dovendo usarla in un articolo, la usa, però si mette a cercare il dove sia senza venirne a capo. Un amico prova a supportarla nella ricerca ed arriva fino alla società chestertoniana italiana. E lì scopre che il tema è dibattuto e la frase cercata da anni. Ora, GKC ha scritto un'enormità di cose, avventura inclusa, ed anche la società degli amici di GKC non ha certezze assolute. Per questo - per il puro gusto della passione e amicizia con GKC - ci siamo messi a caccia della fonte, se c'è. Potrebbe essere anche in qualche edizione inglese a noi ignota o in qualcuno dei suoi innumerevoli articoli. Chi sa, parli. L'unica citazione vicina che abbiam reperito è da Eretici: "l'avventura suprema è nascere. Così noi entriamo d'improvviso in una trappola splendida e allarmante..." (ecc. il resto, prima e dopo, è bellissimo, sulla famiglia e sull'amore, pag. 131 della I edizione Piemme 1998). Sia ben chiaro, GKC non s'offende dell'eventuale aforisma "rimixato". Lo spirito avventuroso è il suo e nella tomba se la ride comunque. Se qualcuno tuttavia trova la fonte ci fa più felici.

Posta un commento