venerdì 24 luglio 2009

LETTERA DI LUIGI AMICONE


Giancarlo Cesana, "il ciellino"
Lettera di Luigi Amicone sul Foglio

di Luigi Amicone
Questi di Via Solferino sonno davvero straordinari. C’è stato un normale giro di nomine ieri in sanità Lombardia e loro che sono diventati così zuccherini col governo che beve tè e pasticcini con Confindustria, Fiat, i board bancari e sanitari dei grandi giornaloni (eccetto il pover tapino De Benedetti, che infatti non manca di mobilitare i bollettini parrocchiali per mandare all’inferno Berlusconi ), per mezza edizione del Corriere della Sera di ieri (editoriale a pagina 10,paginone in cronache 21, titolone delle pagine locali) se la sono presa con le nomine di quattro titolati professionisti alla presidenza di tre ospedali e una fondazione. Insomma se non sei del principato di Sua Maestà la buona morte e non sei nemmeno un figlio adottivo delle opere e degli uomini di Umberto Veronesi con cui la grande editoria che suona gli organetti stampa guide alla salute e con cui la Regione Lombardia è stata più che generosa in materia di appoggi politici e finanziamenti economici; se non sei socio dell’Italia Nostra delle signore Crespi e non hai neanche una pagina al mese che risponda ai quesiti di ermeneutica biblica che assillano le giornate degli italiani onesti e trasparenti, bè, beccati del lottizzatore e porta la stella gialla, ciellino.

Luigi Amicone, Milano

Scrivi qui il resto dell'articolo
Posta un commento