lunedì 19 aprile 2010

UNA PREGHIERA NEL QUINTO ANNIVERSARIO DI PONTIFICATO DI BENEDETTO XVI

....“Il modo più bello per essere vicino al nostro Papa è quello di pregare continuamente, sinceramente e sentitamente per lui..... .


Una speciale e significativa preghiera in occasione del quinto anniversario del pontificato di Papa Benedetto XVI è stata composta da padre Antonio Rungi, teologo morale campano, religioso passionista, e che il sacerdote affida alla recita di tutti i cristiani. Preghiera che padre Rungi ha fissato su un apposito depliant che è stato distribuito oggi, domenica terza di Pasqua, alla vigilia dell’importante ricorrenza, a tutti i fedeli presenti alle ceebrazioni ufficiate da padre Rungi.


“Il modo più bello per essere vicino al nostro Papa è quello di pregare continuamente, sinceramente e sentitamente per lui. Questa mia orazione -afferma padre Rungi- è un attestato di stima, affetto e riconoscenza a chi è nostra Padre e Maestro in questo tempo di profonda crisi a livello generale. La preghiera ha una straordinaria potenza per muovere Dio a compassione dell’umanità. Il Signore venga incontro alle nostre necessità e dia il sostegno al nostro amato stimato Papa”. Ecco il testo dell’orazione di padre Rungi che domani e nei prossimi giorni verrà recitato non solo da lui e dai fedeli del territorio, ma di quanti vorranno condividere a livello italiano e mondiali questi sentimenti espressi in una semplice, ma sentita preghiera a Dio e alla Vergine Santissima.
Preghiera per il quinto anniversario di Pontificato di Papa Benedetto XVI
Signore Gesù che hai chiesto a Pietro di pascere il gregge della tua Chiesa
benedici e proteggi Papa Benedetto XVI, in questo primo quinquennio
del suo ministero a servizio della comunità dei credenti.
Fa, o Signore, che a Papa Benedetto XVI, non venga mai meno
la forza ed il coraggio di parlare alla Chiesa e al mondo
con la coscienza di chi è stato scelto da Dio
per il bene di quanti credono e sperano.
Difendi il nostro amato pontefice dagli attacchi di ogni genere,
che vengono alla sua persona da una parte del mondo,
che è senza Dio e senza cuore e che vuole allontanare
da Te e dalla Tua Famiglia quanti credono fermamente in Te
mediante una fede matura e convinta
che Tu hai donato a ciascuno di loro.
Sana le ferite che si sono aperte nella tua Chiesa,
santa e peccatrice, per la responsabilità
e per i peccati di quanti non hanno vissuto in pienezza
la loro scelta di vita battesimale, nuziale e sacerdotale.
Dona, Signore, lunga vita a Papa Benedetto XVI,
perché con il suo insegnamento e il suo autorevole Magistero
continui a guidare questa nostra umanità alle vere sorgenti
della felicità e della verità, che sei Tu,
Dio di immenso amore e di eterna gloria.
La Vergine santa, Tua e nostra Madre, assista
continuamente l’azione evangelizzatrice e pastorale
del Santo Padre, che noi sentiamo come nostra certa guida
nel cammino della vita che porta a Dio,
come nostro maestro nei sani insegnamenti
dei principi dottrinali e morali
che si rifanno al Vangelo e alla Chiesa da Te istituita.
La chiesa e gli uomini di buona volontà
riconoscano in Papa Benedetto la persona scelta da Te, Signore,
alla guida della comunità dei credenti,
nel continuo e riconoscente atto di ringraziamento,
perché hai dato a noi un semplice e umile lavoratore nella Tua vigna
che in cinque anni di intenso lavoro apostolico,
ci ha guidato nella verità, nell’amore, nella fede, nella speranza,
nella giustizia alle autentiche sorgenti della gioia del cuore e della vita.
Amen. Padre Antonio Rungi
Posta un commento