lunedì 5 aprile 2010

VIA CRUCIS USA

....Sua Santità Papa Benedetto XVI invia i suoi saluti e l’assicurazione della sua vicinanza nella preghiera a tutti i partecipanti alla Via Crucis del Venerdì Santo organizzata da Comunione e Liberazione nella città di New York e nelle altre città negli Stati Uniti. La sua speranza è che accompagnando il Redentore lungo la via del calvario si avvicinino ancor di più a Lui nella Sua amorosa obbedienza alla volontà del Padre e alla Sua solidarietà di redenzione per l’umanità sofferente, e siano guidati a una più profonda conversione, a una più fervente fede e generoso impegno a diffondere il regno divino di riconciliazione, giustizia e pace. Raccomandando tutti i presenti all’intercessione della Madonna Addolorata, il Santo Padre impartisce la sua apostolica benedizione come pegno di gioia e pace pasquale.....


la tradizione della Chiesa e l'insegnamento di don Giussani, così si porta la Croce in America Redazione
domenica 4 aprile 2010
Già nei primi tempi del movimento ecclesiale laico Comunione e Liberazione, il suo fondatore Monsignor Luigi Giussani invitava i suoi studenti di scuola superiore a partecipare a meditazioni e gesti accuratamente preparati per coinvolgerli più profondamente nella liturgia del Triduo Pasquale. Nei primi anni ’70, Giussani raccoglieva migliaia di studenti universitari a Caravaggio, un santuario vicino a Milano, per prendere parte a una Via Crucis, con la lettura della passione e morte di Cristo dai Vangeli, insieme a brevi meditazioni di scrittori cattolici contemporanei, come Paul Claudel e Charles Péguy.



Nel 1996, a New York City, un gruppetto di amici di Comunione e Liberazione chiese il permesso per fare la Via Crucis il Venerdì Santo sul Ponte di Brooklyn. Da allora la Via Crucis sul Ponte di Brooklyn è diventata un evento annuale nella città di New York. Ecco come descrivono gli organizzatori quella prima Via Crucis: “Inaspettatamente, le autorità ci concessero l’autorizzazione e il gesto venne benedetto dal vescovo di Brooklyn del tempo, S.E. Thomas V. Daily. Accompagnate da Padre Ronald Marino, circa trenta persone seguirono la Croce lungo il Ponte di Brooklyn in una giornata coperta e piovosa, il Venerdì Santo del 1996“.

Oggi più di 3000 persone partecipano alla Via Crucis a New York. Nel frattempo, altre comunità del Movimento hanno cominciato a proporre le Via Crucis in varie città degli Stati Uniti e del Canada, e quest’anno la Via Crucis si è svolta in 27 località (da Atchinson, Kansas a Woodbury, Minnesota, San Francisco, California to Washington, D.C.) attraverso gli Stati Uniti. Sua Santità Benedetto XVI, continuando la tradizione iniziata dal suo predecessore Giovanni Paolo II, ha accompagnato il gesto con la sua benedizione apostolica:

Sua Santità Papa Benedetto XVI invia i suoi saluti e l’assicurazione della sua vicinanza nella preghiera a tutti i partecipanti alla Via Crucis del Venerdì Santo organizzata da Comunione e Liberazione nella città di New York e nelle altre città negli Stati Uniti. La sua speranza è che accompagnando il Redentore lungo la via del calvario si avvicinino ancor di più a Lui nella Sua amorosa obbedienza alla volontà del Padre e alla Sua solidarietà di redenzione per l’umanità sofferente, e siano guidati a una più profonda conversione, a una più fervente fede e generoso impegno a diffondere il regno divino di riconciliazione, giustizia e pace. Raccomandando tutti i presenti all’intercessione della Madonna Addolorata, il Santo Padre impartisce la sua apostolica benedizione come pegno di gioia e pace pasquale.

Cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato


Posta un commento