lunedì 22 ottobre 2007

ANGELUS 21 OTTOBRE

Angelus, il Santo Padre invita a sostenere spiritualmente i missionari
Angelus/Regina Coeli - dom 21 ott
di Bruno Volpe




NAPOLI - Alla preghiera mariana dell'Angelus, Papa Benedetto XVI ricorda la Giornata Missionaria Mondiale con un caldo invito a pregare per i Missionari.

Secondo il Papa, la Giornata Missionaria ha un motto assai significativo: "Tutte le Chiese per tutto il Mondo". Ogni Chiesa particolare e' corresponsabile dell'evangelizzazione dell'intera umanita' e questa cooperazione tra le Chiese fu incrementata dal Papa Pio XII con l'Enciclica Fidei Donum, 50 anni or sono Non facciamo mancare il nostro sostegno spirituale e materiale a quanti operano sulle frontiere della missione: sacerdoti, religiosi, religiose e laici che non di rado incontrano nel loro lavoro gravi difficolta', e talvolta persino persecuzioni". Benedetto XVI ha anche voluto dedicare un particolare saluto all'Incontro Internazionale per la Pace "Per un mondo senza violenza - Religioni e culture in dialogo": possa questa iniziativa culturale e religiosa contribuire a consolidare la pace nel mondo". Durante la Santa Messa del Papa, erano presenti in platea 300 leader di altre religioni, mentre sul palco dell'altare erano presenti 40 esponenti di altre confessioni cristiane, ovviamente senza concelebrare. Il Papa Benedetto XVI ha, altresi', invocato le benedizione della Vergine Maria, che "nel mese di ottobre amiamo invocare col titolo di Regina del Santo Rosario di Pompei", sui pellegrini affluiti a Napoli da Caserta. Il Pontefice ha chiesto inoltre la intercessione della Madonna "per i partecipanti alla 45^ Settimana sociale dei cattolici italiani tenutasi a Pisa e Pistoia, a cento anni dalla prima Settimana promossa soprattutto da Giovanni Toniolo, illustre figura di economista cristiano. “Molti sono i problemi e le sfide che stanno oggi davanti a noi Si richiede un forte impegno di tutti, specialmente dei fedeli laici operanti nel campo sociale e politico, per assicurare ad ogni persona, e in particolare ai giovani, le condizioni indispensabili per sviluppare i propri talenti naturali e maturare generose scelte di vita a servizio dei propri familiari e dell’intera comunità".




Posta un commento