giovedì 25 ottobre 2007

LETTERA DEL CARDINALE HUMMES AI CATECHISTI


“Siete i segni di speranza della Chiesa”
..., ogni vostro gesto, ogni vostro sorriso, ogni vostra parola sia una testimonianza vivente che il Signore ha vinto il peccato e la morte e che l'amore e' possibile! Riscoprite le radici profonde della vostra testimonianza nel Battesimo e nella Cresima. Alimentate il vostro servizio di catechisti con il cibo dei forti: l'Eucarestia''.



Tratto dal sito PETRUS - Il quotidiano online sull'Apostolato di Benedetto XVI il 23 ottobre 2007

CITTA’ DEL VATICANO - I catechisti sono uno dei segni di speranza della Chiesa in un mondo spesso in preda alla violenza e all'egoismo. E' quanto scrive il Cardinale Claudio Hummes, prefetto della Congregazione per il clero, in una lettera indirizzata a tutti i catechisti a un anno dal suo insediamento alla guida del dicastero vaticano.

''Nella quotidiana fedelta' a Dio e fedelta' all'uomo - afferma il porporato - voi continuate ad essere e a costituire per le vostre comunita' parrocchiali una vera ricchezza. Voi siete uno dei segni piu' promettenti, con il quale il Signore non cessa di confortarci e di sorprenderci''.

''Continuate - li esorta Hummes - a mostrare passione e volonta' nell'acquisizione sincera di quella fisionomia propria di maestri, educatori e testimoni della verita' per trasmetterla integralmente e fedelmente all'uomo del nostro tempo''.

''In un mondo spesso senza speranza - spiega il Cardinale - in preda alla violenza e all'egoismo, ogni vostro gesto, ogni vostro sorriso, ogni vostra parola sia una testimonianza vivente che il Signore ha vinto il peccato e la morte e che l'amore e' possibile! Riscoprite le radici profonde della vostra testimonianza nel Battesimo e nella Cresima. Alimentate il vostro servizio di catechisti con il cibo dei forti: l'Eucarestia''.

Posta un commento